IL CERCHIO VUOTO – EN KU DOJO

Posizione: 6 maggio 2020 - UBI - Un fondo per la cultura

Il Buddhismo "puro" non è legato indissolubilmente al Giappone, alla cultura Zen, cinese, coreana, indiana, ecc. Esso propone un principio universale a fondamento del comportamento individuale di ognuno, considerato nel suo specifico ambito; non propone di modellare gli individui e creare una "forma" che vada bene per tutti. Correttamente inteso, è aperto a tutte le forme di comportamento, può essere adattato a quella del "santo" come a quella dell'ultimo dei "peccatori". Il compito di un individuo è quello di portare avanti se stesso fino alla fine, con coraggio e determinazione, senza aver paura della morte, del giudizio degli altri, di sacrificarsi, di diventare povero, di diventare ricco: questo è l'insegnamento. E l'obiettivo è una morte, non una vita; è morire bene avendo ben vissuto, cioè nel rispetto della vita altrui e della propria "natura autentica".

Maestro M. Dai Do Strumia
da “Il Cammino del cercatore”

CORONAVIRUS, FASE 2 - FONDI PER LA CULTURA



6 MAGGIO 2020.
Coronavirus, fase 2: il 10 maggio dai buddhisti italiani un milione di euro alla cultura dei territori


Un fondo speciale per le diverse realtà del mondo della cultura, un'area socio-economica particolarmente provata dalla situazione emergenziale del Coronavirus. "Una dimensione del nostro Paese da cui ripartire, gettando le fondamenta di un nuovo modo di stare assieme e di crescere".

La call per accedere al fondo speciale sarà aperta dal 10 e fino al 20 maggio e comunque fino ad esaurimento del fondo stesso sul sito www.unionebuddhistaitaliana.it. Qui si troveranno tutte le informazioni e i criteri che guideranno la selezione dei soggetti che potranno fare domanda

Qui il comunicato stampa completo
Comunicato Stampa

Photo by Kyle Head on Unsplash